venerdì 7 febbraio 2014

La castità è contro natura?

L'obiezione è nota, e viene tipicamente rivolta a che sostiene un'etica fondata sulla natura, in base alla quale l'omosessualità è valutata come disordine oggettivo: se l'omosessualità è contro natura in quanto mancherebbe il fine proprio della sessualità, non è forse vero questo anche per la castità? E allora i religiosi che vivono in castità non adottano anch'essi uno stile di vita contrario ad una sana etica naturale? Se l'omosessualità è, come dice il card. Fernando Sebastián Aguilar (ora indagato per "omofobia"), "una maniera deficiente (ossia mancante, difettosa) di manifestare la sessualità", non è forse altrettanto "deficiente" anche la castità? Mi è stato detto che anch'io sarei deficiente in tal senso, visto che a trent'anni suonati non mi sono ancora "riprodotto".

Rispondo che
questa è una comprensione della castità che manca completamente il punto, e quindi una comprensione deficiente. La castità infatti non è un astenersi fine a sé stesso. Castità significa semplicemente utilizzo non egoistico della propria sessualità, e che questa sia pertanto pienamente rispettosa della persona (e quindi della sua natura o essenza che dir si voglia). Castità significa quindi sessualità praticata nei tempi e nei modi opportuni, e non astensione assoluta (e i preti sono, o dovrebbero essere, casti, appunto perché per la vita che hanno scelto e le responsabilità che essa comporta, non esiste un modo opportuno di usare la sessualità). Se invece il sesso si riduce a strumento di soddisfazione personale, a mera affermazione del desiderio, allora si diventa egoisti, e non è un caso che alla mentalità contraccettiva si accompagni poi abortismo, irresponsabilizzazione dei genitori e dissoluzione della famiglia, con tutte le conseguenze (dis)educative e (anti)sociali del caso (del resto, se fossi stato educato a godermi liberamente le gioie del sesso, a credere che sessualità e procreazione siano perfettamente scindibili, perché poi dovrei essere costretto ad assumermi le mie responsabilità nel caso in cui "ci scappi" il figlio?). Ecco perché l'omosessualità è intrinsecamente disordinata (e quindi deficiente), come dice il Catechismo, e come diceva già Platone (che sosteneva che dall'omosessualità derivassero gravi sciagure per le nazioni) o Aristotele (che parlava di comportamenti bestiali). Ma chiaramente ci sono comportamenti gravemente devianti (deficienti), e quindi contro natura, anche nei rapporti tra uomo e donna. È chiaro che, chi più chi meno e per diverse ragioni, manchevoli lo siamo tutti (e personalmente non escludo che, se in trent'anni non mi sono "riprodotto", una certa dose di egoismo abbia avuto il suo ruolo), ma c'è differenza tra chi riconosce il giusto e tenta, con i suoi limiti e le sue cadute, di attuarlo, e chi invece se ne va in giro ad insegnare che il disordine è ordine, che ogni desiderio è amore, e, in definitiva, che il male è bene. Costoro provocano grave scandalo (diventando tra l'altro meritevoli dell'evangelica macina al collo), ed ecco perché il saggio Putin (inchino) ha deciso di multare chi fa propaganda LGBT(QIMXYZ@#) ai minorenni (che poi le sue "famigerate" leggi anti-gay sono tutte qui, mentre chi va in giro a picchiare gli omosessuali in Russia viene arrestato e trattato senza sconti come tutti gli altri criminali). Questa è la concezione dell'uomo (e di conseguenza della società) che io difendo e propongo, come anche la Chiesa (anche lei con tutti i suoi difetti: troppe volte ho sentito dei vescovi dire baggianate in proposito). E se devo essere arrestato per questo, correrò il rischio, poi vedremo il tempo a chi darà ragione (in realtà il tempo mi sta GIÀ dando ragione, ma molti si ostinano ancora a non volerne prendere atto). Mi aspetto comunque, per coerenza, che nelle scuole pubbliche si vieti di far studiare il pensiero di "omofobi" come Platone, Aristotele o Dante Alighieri (il quale addirittura mandava gli omosessuali all'inferno per l'eternità, che vergogna!).

6 commenti:

martina ha detto...

Complimenti! Nulla da eccepire, più chiaro di così.

Lunaria Lady Femme Fatale ha detto...

ci provo anch'io, in quanto donna.
(mi sa che mi andrà male, però, tira aria da mas occasionatus VS mas ben fatto, qui...)

l'articolo sulla castità e piacere sessuale non dice però che il peso delle scelte altrui (maschili...) in merito alla procreazione è sempre sulle spalle (ovaie) delle donne... in altre parole, intanto, è da dimostrare che "fare l'amore, copulare, fornicare" sia piacevole per entrambi, sempre e comunque, poi è da dimostrare se la donna ci guadagni o ci perda in queste logiche cristiane di procreazione sempre e comunque appena il pene entra... io dico che ci perde, forse perchè non è granchè venire utilizzate una volta tanto, giusto a fine procreativo, perchè "devi restare feconda"...

perchè sai, il godimento del maschio (uno schizzo di qualche secondo...) non implica poi che tale godimento sia caricato sulle sue spalle (non resta fecondato...)
una donna, che riceve tale piacere maschile (spesso imposto, ma tant'è) invece ci resta ingabbiata, che lo voglia o meno, specialmente se il gentiluomo non indossa il diabolico preservativo (del resto, diabolico! si sa, libera le donne dalle gravidanze...) e restarci ingabbiata per noi femmine, vuol dire solo una cosa sola: lo schizzatore se ne va, lieto di essersi divertito, tu resti con un peso nell'utero per 9 mesi, tutto sulle tue spalle (anche se hai un dolce maritino a casa... te lo porti comunque tu, il bimbo in pancia... con malesseri fisici-psicologici assortiti).

Sicura che NON verrò pubblicata
ti lascio il mio saluto. Sapessi quanto amo anch'io il Dottore Angelico!


hybridslinky ha detto...

Nel precedente commento in effetti non si legge nulla per cui valesse la pena di pubblicarlo.

Ma vuoi mettere la soddisfazione di frustrare le sicurezze di una femminista?

Francesco

PS Ovviamente altri commenti non saranno pubblicati, lo scherzo è bello quando dura poco :)

ScienziatoCredente ha detto...

Semplice, essenziale, esauriente. Complimenti! Non le discpiace se lo riciclo?!

hybridslinky ha detto...

Nessun problema, faccia pure, l'importante è che metta anche un link al mio blog :)

Francesco

ScienziatoCredente ha detto...

Ci mancherebbe! E' il minimo!